Blog: http://lottaecontemplazione.ilcannocchiale.it

Muhammad Yunus

Mohammad yunusIl premio Nobel per la pace 2006 è stato assegnato all'economista Muhammad Yunus e alla sua Grameen Bank, da lui fondata in Bangladesh nel 1976.
Le motivazioni: "Attraverso culture e civiltà, Yunus e la Grameen Bank hanno dimostrato che anche i più poveri fra i poveri possono lavorare per portare avanti il proprio sviluppo".


“La povertà potrebbe essere sconfitta se le grandi istituzioni finanziarie, pubbliche e private, fossero capaci di sfruttare l’immensa potenzialità di ogni essere umano. Escludere i poveri dall’economia è una perdita per lo sviluppo dell’umanità”





Questa notizia rende la vita di chi s'impegna nell'economia sociale, nel commercio equo e solidale, nella salvaguardia dell'ambiente un pò più reale. L'Utopia di un mondo dove la povertà è sconfitta e regna la giustizia sociale è un processo culturale e rivoluzionario che impone passi piccoli ma fermi e costanti. Muhammad Yunus è per me l'espressione che "un mondo diverso è possibile". Eppure aver dimostrato che, nel credito sono più solvibili i poveri e gli "unbankable" rispetto alle aziende e alle grandi multinazionali dovrebbe mettere in crisi il sistema capitalistico neoliberista che ha smesso di dare dignità al lavoro per privilegiare la finanza.
Questo premio, per me, è un segno del giusto cammino. "Camminando s'apre cammino" diceva il titolo di un vecchio caro libro. Ora non ci possiamo fermare... anche se per molti la metà stessa è partire. Il resto d'Israele non può aspettare.
(Emilio)

Pubblicato il 14/10/2006 alle 18.23 nella rubrica Giustizia e Pace.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web